L’Osteopatia è una terapia consolidata di assistenza alla salute che si basa sul contatto manuale per la valutazione, la diagnosi ed il trattamento di diversi disturbi e patologie.
Si tratta di una forma di assistenza incentrata sulla salute della persona piuttosto che sulla malattia; si avvale di un approccio causale e non sintomatico (spesso infatti la causa del dolore trova la sua locazione lontano dalla zona dolorosa), ricercando le alterazioni funzionali del corpo che portano al manifestarsi di segni e sintomi che possono poi sfociare in dolori di vario genere.

L’individuo è visto nella sua globalità come un sistema composto da muscoli, strutture scheletriche ed organi interni che trovano il loro collegamento nei centri nervosi della colonna vertebrale. Ogni parte costituente la persona (psiche inclusa) e l’ambiente in cui essa vive è dipendente dalle altre e il corretto funzionamento di ognuna assicura quello dell’intera struttura: dunque, il benessere.

Il ruolo dell’Osteopata è quello di eliminare gli “ostacoli” alle vie di comunicazione del corpo al fine di permettere all’organismo, sfruttando i propri fenomeni di autoregolazione, di raggiungere la guarigione.

L’Osteopata si occupa principalmente dei problemi strutturali e meccanici di tipo muscolo-scheletrico a cui possono però associarsi delle alterazioni funzionali degli organi e visceri e del sistema cranio-sacrale.

L’Osteopata interviene su persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, alla donna in gravidanza.

Con l’osteopatia è possibile intervenire su diversi sistemi, non solo su quello osteo-articolare, potendo alleviare e trattare quindi problematiche acute e croniche:

  • Disturbi a carico del le articolazioni e dei muscoli
    • dolori alla colonna lombare, dorsale e cervicale, torcicollo,
    • distorsioni (caviglia, ginocchio, polso…)
    • tendiniti (gomito del tennista, epicondilite, periartrite), traumatologia dello sport
    • certe disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare
    • Nevralgie (cruralgie, sciatiche, cervico-brachialgie)
  • Sequele in seguito a traumi:
    • conseguenze di cadute, shock, incidenti, colpo di frusta, esiti di fratture
    • lavoro post-chirurgico dopo la cicatrizzazione, liberazione delle aderenze
  • Problematiche a carico del sistema vascolare:
    • problematiche da congestioni venose, emorroidi, disturbi circolatori degli arti inferiori
  • Disturbi del sistema digestivo e viscerale:
    • disturbi al sistema gastro-intestinale (gonfiori, bruciori di stomaco, difficoltà digestive, ernia iatale, coliti spastiche, stipsi e diarree croniche…)
    • dolori e disfunzioni ginecologici
    • disturbi genito-urinari (cistiti, prostatiti, mestruazioni irregolari e/o dolorose, dolori nei rapporti sessuali)
  • Disturbi a carico del sistema otorinolaringoiatrico:
    • otiti medie (manipolando il cranio è possibile drenare l’orecchio medio)
    • riniti, sinusiti, asma
  • Disturbi del sistema neurovegetativo:
    • cefalee, emicrania, certe forme di vertigini
    • disturbi del sonno, stati di iperagitazione, ansia
  • Indicazioni in età pediatrica:
    • Reflusso o coliche, problemi di suzione
    • Otiti ricorrenti, faringiti, sinusiti, riniti, adenoiditi, difficoltà respiratoria (possono essere legate ad un’alterazione del movimento delle ossa del cranio o di una scorretta mobilità del diaframma toracico)
    • Alterazioni del ritmo sonno/veglia
    • Nervosismo ed irritabilità, pianti inconsolabili
    • Torcicollo miogeno, plagiocefalia posizionale (deformazione della testa in seguito a posizioni mantenute), canale lacrimale chiuso
    • Scoliosi, piede varo o valgo riducibili
    • Malocclusioni, disturbi del linguaggio

Presso il Centro Percorsi di Langhirano l’Osteopata lavora in un’equipe multiprofessionale e multidisciplinare, cioè opera con gli altri professionisti del Centro per obiettivi comuni: il benessere e i bisogni del paziente.

Questa modalità di lavoro permette un’accoglienza sia specifica che a 360° della persona, un’ottimizzazione degli interventi terapeutici e assistenziali, l’adattamento di ogni trattamento secondo la valutazione multiprofessionale, la riduzione dei tempi per lo scambio di informazioni tra i vari specialisti.